Un leader che non comanderà

di Derseiltanzer


Trovo che le primarie dei partiti siano un palliativo (e per giunta poco efficace). Perché esaltarsi tanto per l’elezione di una finzione totale?
L’Italia è una Repubblica parlamentare e credo che ci sia poco materiale su cui discutere. Mi sembra infatti che ci si stia illudendo per non vedere cosa è realmente necessario. Il potere è lì, che circola in quelle due Camere e che circola all’interno dell’enorme apparato amministrativo che sta loro dietro. C’è un élite che si sta divertendo un sacco a guardare queste primarie fittizie.
Dal mio modestissimo punto di vista l’urgenza sta in quella chimera dal nome “legge elettorale”, perché è con quella che fra 100 giorni potremo fare la differenza, forse.
Ma si sa, il carisma è più affascinante per la maggior parte delle persone.

Annunci